Ponycorns: il gioco online ideato da una bambina di cinque anni

Sissy, cinque anni, adora gli animali.

Nella fattispecie, i pony e gli unicorni. Al che, si è inventata i ponicorni. Cosa talmente adorabile che i genitori hanno deciso di sfruttare per farci un po’ di soldini e riuscire a portarsi avanti nel pagamento della retta del college per la figlia (che, ribadisco, ha 5 anni).

Tutto è cominciato al ToJam, una convention di tre giorni a Toronto in cui si sviluppano videogiochi, quando il padre di Cassandra ha deciso di portare la figlia, che è poi di fatto diventata la più giovane sviluppatrice di videogame al mondo: 10 ore al giorno di lavoro per la ragazzina (ma è legale?) più altro tempo passato a casa a registrare le voci del videogame.

Opera sua, infatti, il doppiaggio e le illustrazioni presenti nel gioco: eppure nel caso non fosse possibile racimolare i soldi necessari con le pubblicità presenti nel videogame, il padre ha optato anche per un banner di donazioni, nel caso qualcuno volesse contribuire economicamente all’istruzione di Cassie.

Il gioco QUI

Il blog ufficiale QUI

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Leggi altro su:

Lunedì 30/05/2011 da Sara.Ragazzi in , ,

1
2
3
4
5
6
I NOSTRI VIRALONI
9
10
Scopri BONSAITV
torna su